Università del Salento

Collegamenti ai contenuti della pagina:
unisalento-theme-il-contenuto-pagina
Il menu di navigazione
Motore di ricerca
Area Riservata
Accessibilità


testata iscrizioni


 



unisalento-theme-contenuto-della-pagina [Inizio pagina]

Storia dell'università del salento

 
 

Storia dell’Università del Salento

1767. I Gesuiti che monopolizzano l’insegnamento in terra d’Otranto vengono espulsi e Ferdinando IV chiude le scuole ed i collegi da loro fondati. Nascono così le Scuole Regie e l’insegnamento registra un taglio laico ed illuminista, gestito dallo Stato.

Nei primi decenni del 1800, come naturale conseguenza della diffusione di scuole e collegi pubblici, si istituisce in terra d’Otranto, con risultati poco felici, la Regia Università.

Nel 1852, dopo un periodo di repressione borbonica, si costituisce, diretto nuovamente dai Gesuiti, il Regio Liceo, che sostituisce il Collegio Leccese.

L’Unità d’Italia rappresenta un nuovo stop per l’insegnamento in tutto il meridione e vede la soppressione di quasi tutte le Università e la proibizione per i Licei d’impartire l’insegnamento superiore. Una restrizione che riguarderà anche il Liceo Leccese, con la soppressione di tutte le cattedre. Il 18 Giugno del 1869 si fonda a Lecce l’Ateneo di Scienze Legali. Rettore Vitaliano Pizzolante, vice Rettore Leonardo Stampacchia. Un’ esperienza che terminerà dopo soli due anni.

Malgrado le forti istanze per una sede universitaria a Lecce, la situazione restò deludente fino al 1955, quando si costituì un Consorzio universitario che contribuì, insieme alla Provincia di Lecce, alla maggioranza dei comuni dell’area e ad altri enti, alla fondazione dell’ Istituto autonomo di Magistero che, in attesa del riconoscimento giuridico nelle forme della parificazione o della statalizzazione, iniziò i primi corsi universitari. Il riconoscimento giuridico arrivò nel 1959 e consentì agli iscritti di conseguire le prime lauree riconosciute e spendibili. La definitiva statalizzazione avverrà infine nell'anno accademico 1967-68, con l'istituzione della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali.

Nel 1987 nasce la Facoltà di Scienze Economico-Bancarie, oggi Economia e Commercio, mentre la Facoltà di Ingegneria verrà istituita nell'anno accademico 1990/91. Nel 1995 come trasformazione del Corso di laurea in Lingue e Letterature straniere, si costituisce la Facoltà di Lingue.

Nel 1997 iniziano le lezioni per la Facoltà di Beni Culturali e nello stesso anno viene istituita la Facoltà di Scienze della Formazione. Nel 1998 apre i battenti la Facoltà di Giurisprudenza e nel 1997-98 la Facoltà di Ingegneria avvia il corso di Diploma Universitario in Ingegneria Logistica e della Produzione, attualmente denominato Corso di Laurea in Ingegneria Industriale.

Nella sede didattica di Brindisi, è presente la II Facoltà di Ingegneria denominata “Facoltà di Ingegneria Industriale”, presso la quale è attivo il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Aerospaziale. Nel 2006-2007 è stata istituita presso il polo di Brindisi la Facoltà di Scienze sociali politiche e del territorio.

Nel settembre del 2006 l’Università degli Studi di Lecce diventa Università del Salento per rispondere alla crescita dell’Ateneo sul territorio salentino con l’aggiunta della sede di Brindisi.


Data ultimo aggiornamento: 05.01.2009